Installazione condizionatori Roma

Assistenza Condizionatori Roma, Installazione e Manutenzione, Riparazioni tutte le marche

Come effettuare l’installazione di un condizionatore

Alla fine di un inverno molto rigido, non si vede l’ora che arrivi l’estate. Per riuscire ad affrontarla nel migliore dei modi, l’acquisto di un condizionatore è quello che fa per voi. Ma non basta semplicemente comprarlo per metterlo in funzione. Un passaggio fondamentale è l’installazione. Per riuscire a farlo da soli o con l’aiuto di un esperto e nel mondo corretto basta seguire le indicazioni che vi lasceremo in questo articolo asso dopo passo.

Installazione di condizionatore con l’aiuto di un esperto. Per essere sicuri di procedere nel migliore dei modi con l’istallazione, l’esperto del settore è ciò che fa per voi. Ecco in che modo questo agirà

Il primo passo da seguire è quello di rivolgersi ad un esperto che abbia conseguito il patentino FGAS e che questo sia ancora valido. Questo patentino non è altro che una certificazione concessa al personale del settore che maneggiano dei gas fluorati e che seguono tutte le norme in vigore. Quindi gli specialisti che posseggono questa abilitazione sono quelli che hanno superato un esame che riguarda impianti come pompe di calore, condizionatori e refrigeratori.
  • Installazione certificata

    Rilasciamo certificati conformi di legge

  • Personale specializzato

    Solo personale qualificato e con esperienza

  • Licenza

    Abbiamo regolare licenza per operare in sicurezza e serenità.

Rispettare le regole di distanza

Prima di iniziare con l’installazione, il professionista dovrà assicurarsi di rispettare le distanze di installazione previste dall’articolo 907 del Codice civile. Se all’interno della stanza vi sono vedute dirette, il condizionatore deve essere installato almeno a 3 metri di distanza da queste.

Scegliere staffe a muro o piedini anti vibranti

Quando si decide di installare un condizionatore, un problema che molto preoccupa gli abitanti della casa è il rumore che questo potrebbe produrre provocato dalle vibrazioni che si ottengono nel momento in cui il dispositivo è in funzione. Per questo è bene scegliere o le staffe da muro oppure i piedini in gomma, in quanto questi hanno il compito di ridurre al minimo le vibrazioni e di silenziare il massimo ogni meccanismo.

Scelta dell’interruttore

Durante l’installazione è importante scegliere tra un interruttore magnetotermico e uno bipolare per la corrente. Il primo è un interruttore in grado di garantire sicurezza nel caso in cui vi sia sbalzo di corrente che possa danneggiare il dispositivo. Questo interruttore permette dimettere in pausa l’afflusso di energia elettrica. Se, invece, si sceglie l’interruttore bipolare si ha la possibilità , sempre in caso di sbalzo, di ottenere un isolamento totale grazie alla presenza di un doppio morsetto che riesce a interrompere sia fase che neuro.

Creare l’apposito scarico per la condensa

Ogni impianto di climatizzazione ha bisogno di uno scarico per la condensa. Questo si viene a creare durante il procedimento della refrigerazione. Questo elemento dovrà essere installato in pendenza oppure, si dovranno utilizzare delle pompe apposite che convoglieranno all’interno di uno scarico, come quello del bagno.

Test di funzionamento

Una volta terminati tutti i passaggi di installazione, è necessario effettuare una verifica di tenuta delle tubazioni di collegamento tra lo split e l’unità esterna. Tutto questo viene fatto seguendo due fasi: la prima è la prova di resistenza, la seconda è quella di tenuta. In queste fasi, viene erogato dell’azoto in bombola per verificarne il completo utilizzo. Nel momento in cui il manometro riesce a rendere visibili dei cicli di pressione, allora è necessario provvedere ad individuare determinate fughe utilizzando acqua saponata. Una volta trovate, bisogna ripararle effettuare un altro test per vedere se è tutto apposto.

Rilascio della dichiarazione di conformità

Una volta terminata l’installazione ed effettuare i vari test che dichiarano il perfetto funzionamento del dispositivo, l’esperto dovrà rilasciarvi una dichiarazione di conformità a cui sarà allegato l’intero progetto di impianto, un elenco di ogni materiale utilizzato e un certificato che attesti il risultato di ogni prova effettuata.